sabato 15 maggio 2010

breaking cloud


from germany (19th in the global press freedom rankings - free):
sueddeutsche zeitung: uno dei più importanti quotidiani tedeschi.


from u.s.a. (24th in the global press freedom rankings - free):
boston.com: è il blog del boston globe. mette a disposizone dell'utente le immagini reperite dalle principali agenzie di stampa internazionali, riportate (e quindi migliorate) con una risoluzione più alta.
daily beast: fondato da una ex-direttrice di diversi settimanali statunitensi. in proposito c'è da dire che spesso i news aggregator devono la loro fortuna a fondatori conosciuti, dalla grande personalità, con molta disponibilità di denaro e numerosi contatti (in specie con  giornalisti che offrono gratuitamente le proprie capacità professionali).
new york times:/new york times global edition with the international herald tribune: l'edizione global è l'edizione per l'europa.  
newsday: quotidiano di long island a new york che ha totalizzato 35 (TRENTACINQUE) lettori paganti online a tre mesi dall’introduzione del paywall, con il conseguente crollo delle visite al sito e delle entrate pubblicitarie.
news & observer: il primo quotidiano, in america e nel mondo, a dotarsi di un sito di riferimento.
politico: news aggregator tematico che si avvale della collaborazione di numerosi insider, ovvero di opinionisti che trattano dei retroscena politici.
real clear politics: news aggregator tematico: al suo interno ci sono link che rimandano ad articoli sulla politica americana.
the huffington post: blog news aggregator che è arrivato a scalzare, per numero di contatti, il prestigioso washington post.


from u.k. (26th in the global press freedom rankingsfree):
bbc news: il sito di news della società radiotelevisiva tra le più autorevoli, diffuse e seguite al mondo. il carattere principale è la neutralità. contiene news da tutto il mondo, a cui si accede facilmente dalla mappa geografica posta sulla sinistra, divisa per aree continentali.
daily telegraph: nessuna particolare osservazione.
the guardian: orientato a sinistra.
the indipendent: nessuna particolare osservazione.
times online: la versione online del prestigioso times, di proprietà del magnate rupert murdoch.


from france (40th in the global press freedom rankings - free):
le figaro: quotidiano conservatore, è affine nell’impostazione ai quotidiani italiani: grandi titoli, a slogan, grandi foto.
le monde: quotidiano di indiscussa qualità, sia nella sua forma cartacea che in quella online.
liberation: giornale orientato a sinistra. interessante la sperimentazione operata dalla corrispondente versione cartacea, visivamente vicina al "tipo" del settimanale (molte foto in prima pagina e molte pagine tematiche)


from spain (47th in the global press freedom rankings - free):
el mundo/el mundo en orbyt: orbyt è un sistema di paywall, che consiste nell'inserimento in un sito di informazioni online di una sezione a pagamento. la sezione orbyt è scaricabile e leggibile su i-pod touch, i-phone e i-pad.  
el paìs/el paìs ediciòn global: come per il new york times, una versione nazionale e una globale. 


from italy (72th in the global press freedom rankings - partly free):
il post: ideato da luca sofri, è un news aggregator con una redazione interalmente online e diversi collaboratori. si tratta del primo tentativo in italia. presenta una serie di sezioni tematiche e di approfondimenti di secondo e terzo livello.  
parma.repubblica.it:  esempio italiano di giornalismo esclusivamente digitale, non esiste infatti una versione cartacea dell'edizione locale de la repubblica. quando il giornale di ezio mauro decise di fondare un'edizione locale nelle province dove il gruppo editoriale l'espresso era assente, parma fu una delle prescelte. tuttavia aprire una vera e propria redazione avrebbe comportato un dispendio economico troppo elevato, e si optò per il digitale.
unione sarda: il quotidiano fondato nel 1889 è stato il primo in italia a dotarsi di un sito internet di riferimento (1994).

 
from argentina (100th in the global press freedom rankings - partly free):
clarin: il sito del più importante quotidiano argentino.


ps: diverse frasi sono riprese (politically correct che sta per "copiate modificandole poco o niente") dai post dei miei colleghi, ai quali vi ho già rinviato nel precedente post "la sostanziale lezione di paolo ferrandi".


Condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Twitter Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.