mercoledì 5 maggio 2010

glossario on the rocks

per la serie "storia di un elenco che voleva diventare un glossario", ecco i termini inglesi del linguaggio informatico di cui si discute a lezione:
  • abstract: sintesi in poche frasi del contenuto di un testo. nei siti di informazione lo troviamo a sommario delle notizie. non riporta una valutazione o interpretazione del contenuto, solo il mero fatto.
  • back office: il lavoro preparatorio, di redazione.
  • cookies: un cookie è una piccola quantità di dati che vengono inviati al browser (internet explorer, mozilla firefox, ecc...) da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso di un computer. il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni volta che si effettua una successiva connessione. i cookies vengono in sostanza utilizzati per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.
  • digital divide: il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione (in particolare pc e internet) e chi ne è escluso, in maniera parziale o totale.
  • feed rss: i "feed RSS" rappresentano un alleato prezioso per coloro che desiderano tenersi costantemente aggiornati, raccogliendo informazioni da diversi siti. se, ad esempio, ci si collega spesso a siti che pubblicano notizie di attualità, con i feed RSS si possono raccogliere rapidamente, in un'unica "finestra", tutte le notizie più recenti. queste appaiono normalmente in forma breve, con un titolo e poche righe di testo. "rss" è acronimo di "really simple syndacation", è un sistema basato sul linguaggio standard xml per la distribuzione di contenuti; guardate come funziona il sistema degli rss in questo video semplice e chiaro:
 
  • front office: il prodotto "finale", frutto del lavoro di redazione.
  • gprs: è un sistema di comunicazione radio veicolato sulle frequenze degli standard GSM ("global system for mobile communications" - sistema per la comunicazione mobile globale).
  • home page: è la prima pagina di un sito web, quella che viene aperta quando si digita l'indirizzo web (url) del sito.
  • i-pad: è un tablet computer prodotto dalla apple e in grado di riprodurre contenuti multimediali e di navigare su internet. ecco un video esplicativo:
  •  
     

  • iptv: acronimo inglese di internet protocol television, tradotto in italiano "televisione su protocollo internet". in pratica é un sistema di erogazione a pagamento di contenuti videotelevisivi in formato digitale che utilizza una rete IP (es. internet) a banda larga per il loro trasporto. i servizi di IPTV sono offerti su una rete IP di distribuzione "chiusa", ovvero di proprietà dell'operatore di telecomunicazioni (es. telecom italia, fastweb, infostrada). in questo senso l'IPTV si differenzia dalla web tv (vedi sotto) offerta attraverso una rete "aperta", dove tutti gli utenti possono usufruire dei servizi offerti.
  • net-clipping: detto anche "monitoraggio del web", è l'analisi di quanto viene pubblicato quotidianamente su internet alla ricerca di informazioni interessanti per la "clientela" costituita dai lettori.  
  • podcast:  un podcast è una trasmissione radio o video (da intendere come un programma o, comunque, un contenuto) registrata digitalmente, resa disponibile su Internet (e fin qui nulla di nuovo), ma utilizzando un codice che la rende scaricabile e riproducibile in un secondo momento, anche su un lettore portatile.
  • scrolling: significa "scorrimento". è lo spostamento verticale di un testo o di una pagina visualizzati sullo schermo, tramite il trascinamento della barra di scorrimento posta a destra della relativa finestra.
  • smartphone: un telefono gestito da un microchip con un sistema operativo e che quindi ha delle funzioni in comune con il personal computer. ci sono diversi sistemi operativi applicabili agli smartphone, e in base ad essi diversi programmi 
  • switch/hub: lo switch e lo hub sono dispositivi in grado di collegare tra loro più computer in modo da formare una rete. la differenza è che un hub riceve un segnale diretto da un computer ad un altro ma lo passa a tutti gli altri computer della rete, mentre uno switch (più "intelligente") trasmette quel segnale solo al computer al quale è diretto. il risultato è che una rete basata su hub è più caotica e soffre di problemi di collisione, quindi è molto più lenta di una rete basata su switch.
  • tag/tag cloud: un tag è una parola chiave o un termine associato a un'informazione (o a una sua parte, come un'immagine, un video, un post) che descrive l'oggetto rendendone possibile la classificazione. in questo modo sarà più semplice e immediata la ricerca di informazioni tramite la parola chiave. la tag cloud (o "nuvola di tag") è una rappresentazione visiva delle tag o "parole-chiave" usate in un sito o in un blog. 
  • web tvla web tv o internet tv consente la fruizione di contenuti audio e video attraverso una "rete IP" aperta senza il supporto di software specifici né di decoder, se non dei normali player per la visualizzazione di contenuti media (es. windows media player). la web tv si basa sulla distribuzione dei contenuti mediante una rete di accesso "aperta" (es. internet), cioè indipendente dalla rete dell'operatore di telecomunicazioni, che non può esercitare in questo modo un controllo sui contenuti erogati. In questo senso si differenzia dall'IPTV (vedi sopra).
  • wi-fi: sta per "wireless fidelity" e indica quei dispositivi che possono collegarsi a reti locali senza fili.
  • wimax: simile al wi-fi, ma molto più potente. con il wimax è possibile collegarsi a reti senza fili poste a una distanza entro i 50 km, a differenza del wi-fi che ha una portata di decine-centinaia di metri.


Condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Twitter Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.