venerdì 29 ottobre 2010

la lista

  • buzzanca giuseppe (pdl), sindaco di messina, condannato in primo grado e in appello per peculato d'uso e per abuso d'atti d'ufficio. 
  • caputo salvino (alleanza nazionale), ex-sindaco di monreale (palermo), assolto in primo grado dall'accusa di falsa testimonianza, in attesa della sentenza d'appello. caputo è un deputato della regione sicilia.
  • cardinale salvatore (pd), ex-ministro delle telecomunicazioni nel secondo governo amato, invitato di nozze del boss pentito francesco campanella, attualmente indagato per aver messo in piedi un sistema di tangenti e appalti pilotati che avrebbero consentito al costruttore pietro di vincenzo di lavorare in regime di monopolio. del sistema farebbe parte anche vincenzo lo giudice, detto "mangialasagne", ex-deputato della regione sicilia iscritto all'udc, condannato per associazione mafiosa nell'ambito del processo "alta mafia". cardinale è un deputato della regione sicilia. 
  • cimino michele (pdl), ex-vicepresidente della regione sicilia, ex-assessore regionale all'economia ed ex-assessore al bilancio e all'agricoltura,  attualmente indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. cimino è un deputato della regione sicilia. nell'inchiesta è coinvolto anche il padre, cimino gioacchino, commercialista (edit del 2 novembre).
  • cristaudo giovanni (pdl), attualmente indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. cristaudo è un deputato della regione sicilia.  
  • fagone fausto (udc), ex-sindaco di palagonia (catania), arrestato (edit del 3 novembre) per irregolarità negli appalti per la raccolta dei rifiuti, abuso d'ufficio e falsità materiali in atti pubblici. figlio di fagone salvatore fausto maria (forza italia), anch'egli ex-sindaco di palagonia, a suo tempo indagato per associazione mafiosa. fagone è un deputato della regione sicilia.
  • federico giuseppe (mpa), presidente della provincia di caltanissetta, attualmente indagato per voto di scambio nell'ambito dell'inchiesta sul clan nisseno dei madonia. federico è un deputato della regione sicilia. 
  • galvagno elio (pd), ex-amministratore delegato dell'ato rifiuti di enna, attualmente indagato per falso in bilancio. galvagno è un deputato della regione sicilia.
  • lombardo raffaele (movimento per l'autonomia), indagato nel 1992 per abuso d'ufficio (condannato a un anno e sei mesi e poi assolto), indagato nel 1994 per corruzione (assolto), attualmente indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. lombardo è il presidente della regione sicilia.  
  • lombardo angelo (deputato nazionale del movimento per l'autonomia), indagato insieme al fratello raffaele.  (edit del 5 novembre: "gli atti di indagine eseguiti e gli elementi acquisiti nell'ambito di altri procedimenti, poi confluiti nel presente, consentono di ritenere provata, in punto di fatto, l'esistenza di risalenti rapporti - diretti e indiretti - degli esponenti di cosa nostra della provincia di catania con raffaele lombardo e con angelo lombardo". comincia con queste parole il capitolo che i magistrati della direzione direzione distrettuale antimafia di catania dedicano al presidente della regione e al fratello).
  • maira raimondo (rudy) luigi bruno (movimento popolari per l'italia), vicepresidente della commissione regionale antimafia, indagato nel 1993 per interesse privato in atti d'ufficio e successivamente per concorso esterno in associazione mafiosa (assolto) e voto di scambio (reato prescritto), attualmente indagato per aver messo in piedi un sistema di tangenti e appalti pilotati che avrebbero consentito al costruttore pietro di vincenzo di lavorare in regime di monopolio. del sistema farebbe parte anche vincenzo lo giudice, detto "mangialasagne", ex-deputato della regione sicilia iscritto all'udc, condannato per associazione mafiosa nell'ambito del processo "alta mafia". maira è un deputato della regione sicilia.
  • mancuso fabio (pdl), ex-sindaco di adrano (catania), attualmente indagato per corruzione e tangenti, condannato in primo grado per mobbing in un altro processo e in attesa della sentenza d'appello. mancuso è un deputato della regione sicilia. 
  • minardo riccardo (mpa), presidente della prima sezione affari istituzionali all'ars, attualmente indagato insieme alla moglie zocco giuseppa per associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla truffa aggravata in danno allo stato, indebita percezione di erogazioni in danno allo stato ed estorsione. minardo è un deputato della regione sicilia.
  • mineo franco (forza del sud), ex-assessore della giunta comunale palermitana di diego cammarata, attualmente indagato per intestazione fittizia di beni e accusato di essere il prestanome di un mafioso del clan galatolo dell'acquasanta. mineo è un deputato della regione sicilia. 
  • picciolo giuseppe (pd), attualmente indagato per simulazione di reato e calunnia aggravata. picciolo è un deputato della regione sicilia.
  • ruggirello paolo (mpa), attualmente indagato per istigazione alla corruzione, minaccia a pubblico ufficiale ed oltraggio a un corpo politico amministrativo. ruggirello è un deputato della regione sicilia.
  • savona riccardo (udc), presidente della commissione bilancio dell'ars, accusato di aver ricevuto tre bonifici per un totale di 15 mila euro da vito nicastri, quest'ultimo considerato vicino a mattia messina denaro e arrestato per indebita percezione di contributi pubblici per la realizzazione di parchi eolici. savona è un deputato della regione sicilia.  
  • termine salvatore (pd), ex-amministratore delegato dell'ato rifiuti di enna, attualmente indagato per falso in bilancio. termine è un deputato della regione sicilia.


Condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Twitter Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.