venerdì 5 novembre 2010

è che siamo distratti

gli atti di indagine eseguiti e gli elementi acquisiti nell'ambito di altri procedimenti, poi confluiti nel presente, (n'ama manciari u' beddu paninu chi panielle? amunì!) consentono di ritenere provata, in punto di fatto, l'esistenza di risalenti rapporti - diretti e indiretti - (u bieddu tiempu ca c'è a paliemmu unni à gghiri a ttruvari!) degli esponenti di cosa nostra della provincia di catania con raffaele lombardo e con angelo lombardo". (minchia chi foitti stu paliemmu! troppu bonu juoca! foizza paliemmu!) comincia con queste parole il capitolo che i magistrati della direzione direzione distrettuale antimafia di catania dedicano al presidente della regione e al fratello (m'accattavu u muturi nuavu!)



Condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Twitter Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.