sabato 5 febbraio 2011

i giornalisti, i fatti, la storia: un'opinione


"notiamo anche che gli eventi ci investono e svaniscono con grande rapidità. futili o gravi, sono drammi estremamente brevi, drammi-lampo come provano alcuni avvenimenti tipici, presi a caso, a titolo di esempio, fra le informazioni di oggi e i ricordi di ieri. una manciata di eventi che, domani, sembreranno del tutto privi di interesse

[...]
il gran fascio di luce delle notizie illumina a piacimento quei momenti emozionanti e si concentra in pieno, per un istante, sui padroni del mondo. ce li mostrerà ancora - siamone certi - a scadenze fisse, per proporci ogni volta, secondo le regole del gioco, le loro conversazioni come fossero enigmi e per segnalarci con la massima serietà che quegli incontri sono i drammi nel corso dei quali si decide il nostro destino e il destino del mondo. chi avrebbe il coraggio di dubitarne? d'altra parte, senza padroni, senza lampi al magnesio ci sarebbero ancora i grandi eventi? e i giornali potrebbero esistere altrimenti?


[...]

siamo alla solita vecchia ricetta: la stampa ci propina ogni giorno un nuovo spezzatino, sminuzzato in brevi istanti. l'arco di un giorno è l'unità di misura obbligatoria dell'informazione, questa fabbrica di avvenimenti sempre in attività."




Condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Twitter Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.