giovedì 9 giugno 2011

joga bonito bianco - joga bonito nero 6-5

Il campo di gioco indoor della "Moletolanz Arena"
il "tiqui-toque" del barcellona a moletolo. è stato un match spettacolare quello tra i bianchi e i neri, pieno di numeri e calcio spettacolo. a parte due-tre elementi (tra i quali si annovera con fierezza il sottoscritto), solo piedi buoni in campo. e per gli spettatori presenti è stata una gioia per gli occhi: grandi azioni, continui ribaltamenti di fronte e partita in equilibrio fino alla fine. il risultato finale arrideva ai bianchi ma a vincere è stato soprattutto lo spettacolo. quando le sconfitte non fanno male perchè si joga bonito, si gioca con felicità. 

certo un difetto bisogna pur sottolinearlo. sarà che eravamo troppi per quel campo, sarà che abbiamo giocato al chiuso (col pallone che rimbalzava sulle pareti e tornava subito giocabile), sarà che il pallone che non era a rimbalzo controllato (e dunque poco adatto al terreno di gioco), sta di fatto che sembrava di stare dentro un flipper impazzito. tempo effettivo di gioco, 3 minuti e mezzo, forse. 
ma ci sono le premesse per regalare anche in futuro emozioni a cateratte. questo è solo l'inizio. 

di seguito voti e bonus

joga bonito bianco
cecchini 6,5: positivo l'esordio del neo-acquisto. a parte un brutto svarione sul goal di vighi (nell'occasione perde completamente le misure della porta, col pallone che si infila lemme lemme in fondo al sacco), ha senso della posizione e buon tempismo nelle uscite. resterà negli annali un rinvio con finta a se stesso e pallone regalato agli avversari. tuttora inspiegabile come sia riuscito ad auto-marcarsi. in ogni caso, scoperta positiva. 
voto 6,5. più un errore di piazzamento che una papera clamorosa il goal di vighi: totale 6,5
bondi 8: che bondi! fa soffrire viola per tutta la partita, lasciandolo sul posto in alcune circostanze. sfreccia sulla destra che è un piacere, regalandosi una bella tripletta: un goal favorito da un rimpallo ma giunto al termine di una bella azione in solitario, un diagonale sul secondo palo su invito di rugolotto e una triangolazione in velocità con crosali. dietro copre con puntualità, fondamentali due-tre diagonali che interrompono le offensive avversarie. è nata una star.
voto 8 + 3+3+3 = 17
ingargiola 6,5: tutto sommato alla pari la sfida col bomber vighi. in generale nessuno degli avversari che si trova a marcare gli scappa via. essendo tra i meno dotati tecnicamente, soffre la situazione di "affollamento": alla fine risulterà molto più impreciso in fase d'impostazione rispetto alle ultime uscite. comunque costante.
voto 6,5
armento 6,5: come in occasione della partita giocata allo stadio "ximenes of dalla tana", soffre le situazioni in cui gli spazi si restringono e non può sprigionare tutta la sua rapidità e resistenza. ma il dinamismo non è certamente la sua unica dote. lo dimostra prendendo subito un palo clamoroso di testa su bel lancio di ingargiola (con la palla che danza sulla linea senza entrare) e segnando con un rasoterra di millimetrica precisione, che si insacca nonostante il pronto tuffo del portiere avversario.  "gioca, gioca".
ps: nell'immagine a fianco potete ammirare il nostro marco vincenzo, indicato dalla freccia, nella consueta zona del campo da cui abitualmente batte le rimesse laterali (questo NON è un invito subliminale a fare diversamente).
voto 6,5 + 3 = 9,5
rugolotto 6,5: come accadde quella volta all'acqualena, decisivo in fase di rifinitura, approssimativo in fase di finalizzazione. salta regolarmente il primo uomo e spesso anche il secondo, offre diversi palloni interessanti ai compagni. spaziale l'assist con cui spacca a metà la formazione avversaria praticamente dalla difesa, mettendo sui piedi di bondi il pallone della tripletta. peccato che in avanti sprechi alcune ghiotte occasioni. un po' troppo leggero in fase di copertura, non rientra quanto dovrebbe. insolitamente nervoso, non ha ancora espresso il suo miglior calcio.
voto 6,5 + 1 = 7,5
crosali 7,5: getta il cuore oltre l'ostacolo andando a pressare da solo tutta la difesa avversaria. segna una doppietta con la consueta rapacità da falco dell'area di rigore. bellissimo il triangolo in velocità con bondi, con tanto di assist. poi torna anche in difesa a recuperar palla: probabilmente decisivo ai fini del risultato un suo intervento proprio allo scadere, quando le alchimie tattiche sono ormai saltate e lui si impegna a rincorrere trupo per tutta la fascia, salvando la squadra da una situazione complicata. due piccole pecche nella sua prestazione: da una sua palla persa davanti la difesa nasce l'1-1 avversario e marca un po' approssimativamente viola in occasione del suo goal. ma è un goleador, glielo perdoniamo. indomabile.  
voto 7,5 + 3+3+1 = 14,5

joga bonito nero
fochi 6,5: in versione africana come mai prima d'ora. pronti via, subito una parata incredibile. armento sul primo palo, viola devia sul secondo. lui si era già mosso nell'altra direzione, ma con un prodigioso balzo in contro tempo la va a riprendere a mano aperta, eludendo anche l'intervento di crosali, come sempre pronto in agguato. poi regala due meravigliose perle alla "green sudafrica 2010". la prima è una palla innocua che gli passa sotto la pancia uscendo di un soffio. la seconda un balletto nonsense sulla linea di fondo campo (tra l'altro pressato dagli avversari) con scivolata finale solo per lo spettacolo, dato che la palla era già uscita di un metro. astenersi deboli di cuore. 
voto 6,5 + 3 per il miracolo = 9,5
facchini 6,5: anche l'altro neo-acquisto esordisce positivamente. il laterale molfettese aveva di fronte il cliente più difficile, quell'armento a tutti noto come "la fionda di matera". ma stavolta armento ha trovato pane per i suoi denti: se si tratta di dinamismo e polmoni, facchini mostra subito di non avere niente da invidiare a nessuno. ribatte ad armento colpo su colpo e difende con energia e tenacia (con rugolotto sono scintille). non disdegna di tanto in tanto l'affondo in avanti: su uno di questi spreca a porta quasi sguarnita. peccato, sarebbe stato il suggello a una bella partita. anche un assist nel suo bilancio. il calcetto giornalistico ha trovato un altro titolare. 
voto 6,5 + 1 = 7,5
ranauro 5: uè capo, ciu putit' rà u pallon ià...pe piacere... inizia così il match di ranauro, con un pallone proiettato contro le vetrate della palestra. e continua peggio, purtroppo per lui. colpa delle "bolle sotto i piedi", come tenta di spiegare a fine partita? non si sa, fatto sta che non è la sua giornata. regolarmente saltato da rugolotto e crosali, resta incomprensibile sopra ogni altra cosa il rigore che provoca "parando" in piena area di rigore (voglia di tornare al suo ruolo naturale tra i pali?) un colpo di testa di armento destinato ad andare abbondantemente fuori. un rigore che alla fine risulterà decisivo. frullato. 
voto 5
viola 5,5: non molto meglio il terzino lucano, che mal digerisce l'intraprendenza di un super-bondi. perde troppi palloni in "collaborazione" con ranauro e su uno di questi il più svelto di tutti è crosali che insacca l'1-0. davanti manca il suo consueto apporto in cross e assist. davvero bello il goal con tiro di prima intenzione su azione d'angolo, ad anticipare un crosali in tardiva marcatura e l'uscita del portiere. ma la prestazione resta opaca. forse dovrei smetterla di paragonarlo a questo o a quello, mi sa che gli tiro la sfiga addosso. sottotono. 
voto 5,5 + 3 = 8,5
trupo 7,5: peccato per certi brutti errori in fase d'appoggio, che fanno sfumare alcune pericolose azioni. perchè per il resto trupo gioca una partita gagliarda, esaltandosi con un'altra bella tripletta (tap-in su respinta del portiere, goal sul primo palo su assist di vighi e tiro un po' fortunoso che passa in mezzo a mille gambe ed entra). vedendo ranauro in difficoltà cerca di dargli manforte, facendosi valere anche in fase difensiva. superato l'esame di marfè, è decisamente stato il trupo-day. 
voto 7,5 + 3+3+3 = 16,5
vighi 5,5: 1 goal, 2 assist e un palo esterno. sembrano i numeri di una bella prestazione e invece quella del bomber parmigiano è stata una partita decisamente negativa. perchè il goal è un po' fortunoso (più un errore del portiere che un suo merito) e il tiro da cui scaturisce è l'ennesimo tentato  in mezzo a tanti errori. e quando il primo tiro non entra e poi neanche il secondo nè il terzo, non ha la lucidità per capire che non gira e che forse è il caso di occuparsi più degli assist che delle conclusioni. è il destino maledetto del centravanti. per tutta l'ora di gioco si incaponisce in tiri su tiri, scagliati più con i nervi che con la consueta freddezza. spesso ignora i compagni meglio piazzati di lui (a parte l'assist a trupo e l'angolo per viola). non è da lui, siamo sicuri che tornerà al meglio già a partire dalla prossima giornata. rivogliamo la pulga. 
voto 5,5 + 3+1+1 su calcio d'angolo = 10,5 


Condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Twitter Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.